Solo per questo mese, per ogni acquisto online con una spesa minima di 20€, in omaggio il portacellulare impermeabile!
SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 20€
ISCRIVITI: 20% DI SCONTO SUL PRIMO ACQUISTO
SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DELLA GOLOSIANI CARD
EVENTI E CRITICITA' RILEVATE SULLA RETE DI RECAPITO
Torna alle News Torna alle news
Addio insalata di riso. I nuovi cereali


Con la bella stagione e l’arrivo del caldo aumenta la nostra voglia di leggerezza in cucina. Ecco che l’intramontabile insalata di riso fa la sua ricomparsa sulle nostre tavole… sarà pur sempre buona e semplice da preparare, ma è anche un po’ vista e rivista. Perché non svecchiare un po’ la tradizionale insalata di riso e sostituire questo cereale con qualche altro alimento dal gusto un po’ nuovo? Quinoa, amaranto, bulghur, farro, orzo… tantissimi sono i cereali e i non-cereali che si prestano alle più svariate preparazioni. Denominatore comune? Genuinità. equilibrio, valori nutritivi e sapore.

Quinoa e amaranto: i nuovi non-cereali

Quinoa e amaranto non sono ufficialmente cereali: per entrambi i casi si tratta di piante erbacee i cui semi, ricchi di nutritivi, possono essere utilizzati in modo molto simile ai cereali. Dai semi piccoli e leggermente schiacciati, la Quinoa è molto ricca di proteine, ne contiene quasi il doppio del riso. Contiene inoltre vitamina B2 e magnesio, due componenti che concorrono a prevenire l’ipertensione e l’osteoporosi, ed è molto ricca di vitamina B6 e E, zinco e ferro.
L’Amaranto invece ha un elevato contenuto di proteine, è particolarmente indicato nelle diete degli sportivi e rappresenta un’ottima fonte di fibre e carboidrati complessi. A parità di calorie fornite, l’amaranto ha una quantità di ferro e di calcio maggiori rispetto alla quinoa, che dal canto suo risulta più ricca di vitamina E e di potassio. Entrambi sono una buona fonte di fibre e magnesio. Naturalmente privi di glutine sono per questo indicati nell’alimentazione di chi ne è intollerante o allergico.

Cucina naturale e alternativa, qualche spunto

Se non sai bene come utilizzare questi non-cereali dalle mille virtù, considera che sono ottimi sostituti del riso in qualsiasi ricetta. Molto semplici da preparare, cuociono come normali cereali, in una pentola d’acqua portata ad ebollizione, oppure anche per assorbimento – in questo caso ricorda la proporzione 1: 3, che significa una parte di alimento per tre corrispondenti parti di acqua.
Un buon piatto unico, light e perfetto per l’estate, è l’insalata di quinoa con verdure grigliate, feta e menta, oppure quella di amaranto con frutti di mare, oppure ancora puoi provare una versione mixata di quinoa e amaranto, da arricchire con pomodori secchi, olive e peperoni rossi. Molto particolare anche l’insalata fredda di amaranto, cipollotti e zucchine, insaporita da un tocco di curcuma e guarnita da mandorle a lamelle.

Non solo insalate: zuppe, primi piatti, sformati, dolci…

Quinoa e amaranto possono anche essere utilizzati in sostituzione della pasta nelle insalate fredde, o consumati per la prima colazione, al posto dei tradizionali cereali e dei muesli. Sono perfetti come sostituti del cous cous, come accompagnamento a piatti di pesce e carne, per la realizzazione di zuppe e minestre e si prestano anche alla preparazione di sformati, tortini, addirittura dolci e creme buonissime.

Indietro
Nuova terra cart->get_cart_contents_count() ), WC()->cart->get_cart_contents_count() ); ?>

Nuova Terra

ITA | ENG
Facebook Nuova Terra Mobile search
Nuova Terra
VIA BRUGES 60/H
59100 PRATO (PO) - ITALY
PARTITA IVA IT 02093710974