SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 20€
ISCRIVITI: 20% DI SCONTO SUL PRIMO ACQUISTO
SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DELLA GOLOSIANI CARD
Gli ingredienti del benessere
Cereali Legumi Semi Alghe
Indietro

Il Riso integrale

Il Riso integrale
Il riso – nome scientifico Oryza Sativa – è una pianta classificata come cereale ed appartenente alla famiglia delle Graminacee. Il riso integrale, nello specifico, non è nient’altro che il riso normale non privato della lolla, cioè di quella pellicina ricoprente il chicco che, oltre ad avere un caratteristico colore scuro, è ricca di fibre e di sostanze con proprietà benefiche. Il riso è il cereale più consumato al mondo e rappresenta l’alimento base di circa un terzo della popolazione mondiale.
Origini
Le origini del riso non sono accertate, anche se si pensa che le varietà più lontane nel tempo siano risalenti addirittura a più di quindicimila anni fa lungo le pendici dell’Himalaya. Successivamente, durante il periodo dell’Impero Persiano, il riso si diffuse verso l’Asia occidentale, per poi propagarsi in giro per il mondo.
Una prima testimonianza scritta della sua presenza nel mediterraneo l’abbiamo con gli scritti di Teofrasto, con un suo trattato sulla storia delle piante: da questi documenti possiamo dedurre che il mondo classico scoprì questo cereale solo dopo la presa dell’Asia da parte di Alessandro Magno, contemporaneo dello scrittore. Il riso, in ogni caso, arrivò definitivamente in Europa solo all’inizio del VIII secolo, attraverso la Spagna, con l’invasione araba.
Perchè mangiarlo
Il riso integrale, da un punto di vista nutrizionale, è molto più completo del riso brillato, che ha solo un elevato contenuto di amido. Il riso integrale è infatti un cereale con elevata digeribilità, ricco di fibre e molto energetico, grazie ai carboidrati complessi e alle vitamine B. Ma non è tutto. Perché il riso integrale contiene anche fosforo, potassio, magnesio, calcio, zinco e ferro; oltre ad essere povero di sodio e grassi.
Il riso integrale in cucina completa e arricchisce zuppe e minestre. Inoltre passato, con l’aggiunta di verdure, è ideale come pappa per i bambini. I suoi chicchi lessati sono la base di primi piatti, insalate fredde, verdure ripiene o crocchette.
Ridotto in farina può essere anche impiegato per la preparazione di biscotti, dolci al cucchiaio o affini. Rispetto al riso raffinato è però più consistente, e perciò i grandi chef lo sconsigliano per la preparazione del classico risotto.
Come tutti i cereali integrali, prima di iniziare la cottura, è buona regola lavare i chicchi per eliminare la polvere ed eventuali impurità, ripetendo l’operazione fino a quando l'acqua risulta pulita e limpida. Il riso integrale ha una cottura molto più lunga rispetto al brillato e si cuoce in due volte il volume di acqua. Lo puoi lessare, ma il risultato è migliore se lo cuoci per assorbimento.
Se lo vuoi preparare così, per 150 g di riso ti serviranno 300 ml di acqua. Metti in una pentola l’acqua e il riso a freddo, sala leggermente e porta ad ebollizione. Quando inizia a bollire, copri, abbassa un pochino la fiamma e lascia cuocere 30/35 minuti sino a che sarà assorbito tutto il liquido. Il riso così preparato può essere condito, usato come base per ripieni e dolci.
L’usanza di lanciare riso sugli sposi ai matrimoni risale ad un’antica leggenda cinese. Si narra che un giorno un genio buono vide i contadini afflitti dalla carestia e si impietosì. Si strappò i denti e li lanciò in una palude. Dopo questa insolita semina, nacquero molte piantine i cui frutti, tolta la buccia, ricordavano il biancore dei denti. Da allora ovunque ci sia una pianta di riso non può esserci fame, ma soltanto abbondanza.
Indietro
Nuova terra cart->get_cart_contents_count() ), WC()->cart->get_cart_contents_count() ); ?>

Nuova terra

ITA | ENG
Facebook Nuova Terra Mobile search
Nuova Terra
VIA BRUGES 60/H
59100 PRATO (PO) - ITALY
PARTITA IVA IT 02093710974