SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 20€
ISCRIVITI: 20% DI SCONTO SUL PRIMO ACQUISTO
SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DELLA GOLOSIANI CARD
Gli ingredienti del benessere
Cereali Legumi Semi Alghe
Indietro

L’Orzo

L’Orzo
L’orzo è un cereale ricco di preziosi nutrienti, tra i quali zuccheri, proteine, carboidrati, fibre, grassi, vitamine del gruppo B e minerali come fosforo e calcio. L’orzo – Hordeum vulgare – è la specie economicamente più importante fra quelle del genere Hordeum, poiché da esso si ricava l’orzo alimentare, dal quale dipende una considerevole parte dell’alimentazione mondiale.
Origini
Ci sono più fonti sulle reali origini dell’orzo. Una prima teoria ne individua la zona di genesi nel Vicino Oriente, o più precisamente nelle attuali Israele, Siria, Giordania e nella parte meridionale dell’Anatolia.
Secondo altri studi, invece, l’orzo sarebbe originario del Tibet, o della Cina, dove si trovano molte specie spontanee di questa pianta. In ogni caso, se vi è larga incertezza sul luogo, vi è altrettanta sicurezza nell’affermare che l’orzo fu il primo cereale coltivato dall’uomo: le testimonianza più antiche di coltivazione risalgono infatti al 10.500 a.C., nel Neolitico.
L’orzo oggi occupa il quarto posto tra i cereali più utilizzati nel mondo.
L’uso del perlato è più diffuso di quanto si pensi in alcune cucine regionali italiane: citiamo la valdostana “Seupa de Gri” e l’ “Orzetto alla trentina”. Il granello può essere macinato in farina che, aggiunta a quella di frumento, darà impasti tendenti al dolciastro e leggermente grigi.
Difficile risulta invece la panificazione con farina d’orzo, visto il basso contenuto di glutine che caratterizza questo cereale.
Perchè mangiarlo
Ricco di amido, proteine, zuccheri e sali minerali, l’orzo è un cerale molto nutriente. L’alto contenuto di ferro, calcio e silicio lo rendono particolarmente indicato nell’alimentazione di anziani, bambini, donne in gravidanza e sportivi – per il suo naturale potere ricalcificante delle ossa.
La sua presenza di fosforo lo rende inoltre un alimento consigliato a chi svolge attività intellettuali o a chi attraversi periodi di stress.
Ha proprietà diuretiche, emollienti e vasocostrittrici; è disintossicante, remineralizzante e sedativo. Agisce in modo positivo sull’apparato digerente e intestinale grazie al Beta-glucano, una particolare fibra contenuta al suo interno in grado di ridurre l’assorbimento di zuccheri e grassi.
In commercio l’orzo si può trovare in due varianti: quello perlato, privato delle glumelle esterne e della crusca, e quello decorticato, privato solo di alcune parti esterne della pellicola che lo ricopre e che conserva quindi maggiori proprietà nutrizionali.
In cucina è utilizzato in grani, aggiunto a zuppe e minestre o cucinato come il riso, diventando un gustoso “orzotto”. Sotto forma di farina, può essere utilizzato per preparare il pane che però, a differenza di quello di segale o di frumento, deve essere consumato appena uscito dal forno. In fiocchi, unito ad altri cereali, soffiati o non, dà vita al muesli.
Dalla fermentazione dell’orzo germogliato inoltre si ricava una delle bevande più diffuse: la birra.
L’orzo perlato va bollito per 40 minuti circa in abbondante acqua salata, quello decorticato va bollito invece per 60 minuti circa.
Prima di cuocerlo, è necessario sciacquarlo abbondantemente sotto l’acqua corrente.
Piccolo seme tondeggiante di colore chiaro, con al centro un piccolo solco, l’orzo ha sorprendenti capacità di adattamento che lo rendono coltivabile dalla Svezia ai confini del Sahara.
I prodotti nuova terra
Indietro
Nuova terra cart->get_cart_contents_count() ), WC()->cart->get_cart_contents_count() ); ?>

Nuova terra

ITA | ENG
Facebook Nuova Terra Mobile search
Nuova Terra
VIA BRUGES 60/H
59100 PRATO (PO) - ITALY
PARTITA IVA IT 02093710974