Prodotti senza glutine: sono sani? - Nuova Terra
Il nostro magazzino resterà chiuso per le vacanze estive dal 5 al 29 agosto.
Le spedizioni degli ordini effettuati dal 29 luglio saranno effettuate a partire da lunedì 29 agosto.
SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 20€
ISCRIVITI: 20% DI SCONTO SUL PRIMO ACQUISTO
SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DELLA GOLOSIANI CARD
EVENTI E CRITICITA' RILEVATE SULLA RETE DI RECAPITO
Torna alle News Torna alle news
Prodotti senza glutine: sono sani?


I prodotti senza glutine per celiaci fino a pochi anni fa li si trovava solo in farmacia, ora spopolano nei supermercati grazie alla domanda crescente. I casi di intolleranza al glutine sono in aumento, ma la clientela di sostituti del pane, merendine e preparati per celiaci è molto più ampia. Sono in molti infatti che in nome della dieta, del mangiare sano e leggero o semplicemente della moda acquistano questi prodotti, pur senza averne bisogno. Ma senza glutine significa light? Assolutamente no.

La principale accusa ai prodotti industriali senza glutine è quella di avere un alto contenuto in grassi (spesso saturi) e di zuccheri raffinati, utilizzati per il sapore e per supplire alla carenza di fibre. Per un giusto apporto di acido folico, di cui spesso le persone celiache sono carenti, sono invece consigliati gli pseudocereali come l'amaranto e la quinoa, che ne hanno un alto contenuto.

Come ogni alimento molto dipende dalla qualità: ad esempio l’industria utilizza di frequente grassi vegetali come quello di palma, ricco di grassi saturi, e non nobili come l’olio d’oliva. Facile trovare in etichetta la dicitura E471 (stabilizzante derivato dall’olio di palma che serve per aggregare le fibre presenti nei cereali al posto del glutine).

Oltre ai grassi, la percentuale di zuccheri semplici nei prodotti dolciari e in quelli di panetteria è spesso superiore ai prodotti tradizionali, incentivando l’aumento dell’indice glicemico – causa di sindromi metaboliche come obesità e diabete. Anche il sale è ben presente nei prodotti confezionati come pane, cereali, grissini e crackers e in tutti i piatti pronti che spesso solo alla base dell’alimentazione quotidiana.

Le fibre contenute nel mais o nel riso, usati nelle farine sostitutive a quelle di grano, sono piuttosto scarse e quindi è necessario integrare la dieta con frutta e verdura fresca, ma anche con cereali naturalmente senza glutine ma ricchi di fibre, come il grano saraceno, il miglio o il riso integrale.

La soluzione? Leggere attentamente le etichette degli alimenti e preferire come sempre cibi freschi, cucinati in casa e non processati industrialmente. Un consiglio che vale per i celiaci, e per tutti.

 

 

 

Indietro
Nuova terra

Nuova Terra

ITA | ENG
Facebook Nuova Terra Mobile search
Nuova Terra
VIA BRUGES 60/H
59100 PRATO (PO) - ITALY
PARTITA IVA IT 02093710974