Solo per questo mese, per ogni acquisto online, in omaggio una confezione di "Orzo, Farro, Lenticchie, Fagioli Rossi e Avena" della linea "Già pronti per te". FINO AD ESAURIMENTO SCORTE.
SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 20€
ISCRIVITI: 20% DI SCONTO SUL PRIMO ACQUISTO
SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DELLA GOLOSIANI CARD
EVENTI E CRITICITA' RILEVATE SULLA RETE DI RECAPITO
Torna alle News Torna alle news
Le edamame: cosa sono e quali benefici hanno



La pianta Glycine max, originaria del continente asiatico, ma oggi coltivata in tutto il mondo, è più nota come pianta di soia o soja, dal nome dei suoi frutti. Dalla pianta, infatti, ricaviamo dei legumi corti che contengono pochi semi. Il consumo della soia è destinato sia all’alimentazione dell’uomo che degli animali. In Asia, in particolare in Giappone e Cina, gli alimenti ottenuti dalla soia rientrano regolarmente all’interno della dieta alimentare delle persone. In altre parti del mondo il consumo alimentare dell’uomo è marginale. Tuttavia, negli ultimi anni, grazie ad una rinnovata consapevolezza dei benefici e delle proprietà della soia, anche le popolazioni Occidentali stanno integrando regolarmente questo legume all’interno della loro dieta. La soia oggi la si trova sotto molte forme, tra le più comunemente consumate troviamo:
  • La farina di soia;
  • Il latte di soia;
  • L’olio di soia;
  • Il tofu;
  • La salsa di soia;
  • Le edamame.
In questo approfondimento ci concentreremo sull’edamame, confrontando questo alimento con la soia, riportando le proprietà nutritive e i relativi benefici per l’organismo. Infine, vedremo come le edamame vengono generalmente consumate.

Cosa sono le edamame e qual è la differenza con i semi di soia

Le edamame sono conosciute da molti come fagioli di soia. Edamame è un termine giapponese che letteralmente potremmo tradurre come fagiolo dello stelo (“eda” sta per “ramo o stelo” mentre “mame” sta per “fagiolo”). Ma dunque che differenza c’è tra la soia edamame e i semi di soia? La domanda sorge spontanea giacché sia le edamame (cioè i fagioli) che i semi di soia sono prodotti che si ricavano dalla stessa pianta. In effetti i prodotti sono molto somiglianti poiché la sola differenza tra i due è il periodo di raccolta: le edamame si raccolgono quando i fagioli sono ancora acerbi e morbidi, mentre i semi vengono consumati soltanto a maturazione completata.

Proprietà e benefici delle edamame

La soia edamame è un alimento ricco di nutrienti, particolarmente indicato per chi segue un regime alimentare vegano. Le edamame costituiscono un’ottima fonte di proteine vegetali e di vitamine. La vitamina C e B6 rendono l’alimento utile a garantire il buon funzionamento del metabolismo. Inoltre, la vitamina C è utile per potenziare le difese antiossidanti dell’organismo. Inoltre, le edamame garantiscono un buon apporto di minerali come il potassio e il calcio: il primo aiuta a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari; il secondo è invece essenziale nello sviluppo e la salute delle ossa e dei denti.
Di seguito una tabella riepilogativa con i valori nutrizionali per 100 grammi di edamame:
Kcal 122
Grassi 5 g
Acidi grassi saturi 0,6 g
Acidi grassi polinsaturi 2,2 g
Acidi grassi monoinsaturi 1,3 g
Sodio 6 mg
Potassio 436 mg
Carboidrati 10 g
Fibra alimentare 5 g
Zucchero 2,2 g
Proteine 11 g
Vitamina C 6,1 mg
Ferro 2,3 mg
Magnesio 64 mg
Calcio 63 mg
Vitamina B6 0,1 mg

Come possiamo mangiare le edamame?

Chi ha mangiato in un ristorante giapponese o cinese avrà sicuramente notato che le edamame vengono spesso servite per accompagnare gli aperitivi. In Giappone, infatti, l’alimento è consumato per lo più come spuntino di accompagnamento alla birra. Se abbiamo a disposizione il baccello possiamo lessarlo o cuocerlo a vapore, servendoli poi raffreddati completamente o ancora lievemente caldi. Per mantenere croccante il prodotto finale è importante che i tempi di cottura non siano troppo lunghi. Se lo si preferisce, una volta cotti, possiamo cospargerli di sale per poi portare il baccello all’estremità della bocca per schiacciarlo, facendo cadere il fagiolo in bocca e scartando il baccello. In commercio, specialmente in Italia, le edamame si trovano per lo più surgelati, talvolta esclusivamente il fagiolo altre ancora in baccello. Per il consumo di questo alimento vogliamo suggerirti un’insalata davvero gustosa realizzata con Alga Spaghetti, carote e, ovviamente, edamame. Qui puoi leggere la ricetta dell’insalata di alga spaghetti, carote e edamame con il procedimento completo.
Indietro
Nuova terra cart->get_cart_contents_count() ), WC()->cart->get_cart_contents_count() ); ?>

Nuova Terra

ITA | ENG
Facebook Nuova Terra Mobile search
Nuova Terra
VIA BRUGES 60/H
59100 PRATO (PO) - ITALY
PARTITA IVA IT 02093710974